ARCHIVIO Improbabili incontri lungo il cammino. Isola di Capraia. 4 maggio 2013

Improbabili incontri lungo il cammino. Pillole di teatro lungo i sentieri di Capraia. Festival del Camminare 2013. 4 maggio 2013


Iniziativa teatrale a cura del Laboratorio Nove di Firenze


Testi di Dante, Montale, Euripide, Shakespeare nella macchia mediterranea con piccole rappresentazioni che si sono svolte durante l'intera giornata.

Dalle 10 alle 17 chi è passato per i luoghi previsti ha incontrato gli attori che al loro arrivo hanno dato vita a piccoli spazi teatrali in mezzo alla natura in un momento di sosta per i camminatori.

Luoghi degli interventi:

- La Piana, chiesetta di S.Stefano 
- Il sentiero del Reganico
- Spiaggia della Cala dello Zurletto 

Link alla cartina su Google: http://goo.gl/maps/F5UxQ

Nella chiesetta di S.Stefano: estratti da Medea di Euripide, intrepreti: Massimo Morelli e Viola Rocchini

Nel sentiero del Reganico: 
- Riccardo III di Shakespeare scena seconda atto primo, interpreti: Francesco Calistri e Cecilia Ferretti
- Conte Ugolino di Dante Alighieri, interprete: Marco Malevolti

Nella spiaggia della Cala dello Zurletto: "Casa sul mare" di Eugenio Montale, interprete: Daniele Giuliani

http://www.laboratorionove.it/

Abiti offerti da: "KirKé" Vintage di Rossella Corsi (Isola di Capraia)

Perchè Montale, Dante, Shakespeare e Euripide a Capraia? 
Dante e Montale parlano direttamente dell'isola di Capraia, il primo come strumento di una vendetta terribile, oggetto della rivincita del conte Ugolino contro i suoi carnefici, il secondo come il miraggio di un mondo eterno, unica sponda di speranza contro il destino umano. 
Euripide parla del mito di Medea e dell'argonauta Giasone, il mare è il confine che non si può attraversare, ma che, una volta rotto, apre imprevedibili conoscenze: amore, morte, salsedine, profumi di mirto e lentisco circondano la tragedia della regina della Colchide e del principe di Iolco. Gli stessi profumi della Capraia selvaggia arsa dal sole e dal vento del mediterraneo.
Storie di mare, ma anche incontri improbabili, come quello di Anna con Riccardo III: sui bordi di una strada si consuma la vendetta di Riccardo, la pagina forse più grande dello straordinario autore di Stradfort. In poche battute si passa dalla dichiarazione d'odio alla cessione d'amore. 
Questo può avvenire a menti e cuori aperti, come i camminatori dei sentieri dell'isola.

(Silvano Panichi)

How to choose the best web hosting company and put your business to the next level.
Joomla Templates designed by Joomla Hosting