Una foca monaca catturata a Capraia (1766)

Una foca monaca catturata a Capraia (1766)

Di Roberto Moresco

La Gazzetta Patria di Firenze del 13 dicembre 1766 riporta la notizia della presentazione al Granduca di Toscana Pietro Leopoldo di Lorena di uno strano animale anfibio preso dalla parte dell’isola di Capraja. La breve descrizione dell’animale, riportata nell’articolo, indica chiaramente che si tratta di una foca monaca, non sappiamo se pescata appositamente o perché rimasta impigliata nelle reti dei pescatori. 1 Questa notizia è molto interessante in quanto prova la presenza di questo animale nei mari dell’isola già nel settecento. La foca monaca (Monachus monachus), classificata per la prima volta da Jean Herman nel 1779, è un mammifero marino. Si tratta di un 1 Gazzetta Patria, Firenze 1766. Trascrizione: È stato questa mattina presentato a S. A. R. a nome del Sig. Gen. Bourbon del Monte Governatore di Livorno un vitello marino, che si è conservato vivo per la strada fino alle Porte di Firenze. Questo animale è anfibio, e non si sa, se sia stato preso in terra, o in acqua, si sabene, che è venuto dalla parte dell’Isola di Capraja. S. A. R. lo ha gradito per la particolarità della sua pelle, che rassomiglia quella della Lontra, ma è molto più fine, e delicata.

 

Sample Image

 

Questa notizia è molto interessante in quanto prova la presenza di questo animale nei mari dell’isola già nel settecento. La foca monaca (Monachus monachus), classificata per la prima volta da Jean Herman nel 1779, è un mammifero marino [...]

Leggi il testo completo 

Vedi anche: La Grotta della Foca Monaca  

How to choose the best web hosting company and put your business to the next level.
Joomla Templates designed by Joomla Hosting